lunedì, 15 ottobre 2018

Parisi l’antigay

Era il 22 marzo del 2016 e Stefano Parisi candidato a sindaco di Milano dichiarò di voler cancellare il registro per le unioni civili.

http://milano.repubblica.it/cronaca/2016/03/22/news/unioni_civili_parisi_gay_milano_arcigay-136093391/

E’ passato un anno ma evidentemente il lupo perde il pelo ma non il vizio. Oggi, il pesce fuor d’acqua candidato alla presidenza della Regione Lazio, ha presenziato ad un convengo del Family Day Roma, durante il quale Eugenia Roccella, parlamentare di Forza Italia ha dichiarato: “Le unioni civili saranno abolite perché vanno verso la fine dell’umano”.

Qui l’intervento completo. Fonte: http://espresso.repubblica.it/attualita/2018/01/29/news/aboliremo-le-unioni-civili-l-ultima-minaccia-del-centrodestra-1.317676

Ovviamente non una parola di replica dagli altri intervenuti al dibattito, neanche il “moderno” e “progressista” Parisi che parlava fino a pochi giorni fa di libertà e innovazione e che invece pare sia tornato al passato partecipando ad una congrega che nega i diritti fondamentali di ogni uomo e ogni donna.

«Aboliremo le unioni civili»: l'ultima minaccia del centrodestra