martedì, 18 dicembre 2018

Lo scandalo rimborsi a 5 stelle si allarga e la Lombardi non rendiconta più dallo scorso anno.

Pochi giorni fa abbiamo scritto su questo blog della questione dei rimborsi dei 5 Stelle. Collaboratrici vicine a Luigi Di Maio che hanno preteso migliaia di euro di rimborsi poi utilizzati presumibilmente per la campagna elettorale. Bene, ci siamo andati a fare un giro anche sulla pagina (il link lo trovate sotto) dell’onorevole Roberta Lombardi. Si, proprio lei e sempre lei, la grillina della prima ora che pagava la baby sitter e la spacciava per assistente parlamentare, e ancora si, sempre lei quella che ha mandato, in questa corsa per la presidenza Lazio, la lettera al direttore Asl su carta intestata della Camera probabilmente per non rischiare di non essere ricevuta. Insomma, ce la ricordiamo bene la Lombardi, tra ambiguità e figuracce abbiamo imparato a conoscerla. Torniamo alla sbirciatina che abbiamo dato al suo sito: appena aperto pensavamo ci fosse un problema tecnico, ma non era così. I rimborsi, sempre e comunque piuttosto alti della Lombardi, si fermano al settembre 2017. Adesso, noi non vogliamo essere cattivi, però non trovate non possa essere proprio una coincidenza che i rimborsi della grillina siano spariti dal sito a ridosso della sua campagna elettorale? E’ solo una supposizione, nessuna accusa: ma non starà mica pagando la sua corsa elettorale per il Lazio con i soldi della Camera senza farcelo sapere? Speriamo proprio ci risponda, già che c’è ci faccia sapere anche se ha cambiato idea sulla libera scelta (folle) per i vaccini o se pensa ancora di mandare il Lazio in default con la storia del reddito di cittadinanza?… Aspettiamo le tue risposte Roberta!

Fonte: https://www.tirendiconto.it/trasparenza/rendicontazione.php?mese=-1&user=67&tipo=D