venerdì, 17 agosto 2018

IL CAMPIDOGLIO NON SI COSTITUIRA’ PARTE CIVILE NEL PROCESSO DELLA RAGGI. E’ LA PRIMA VOLTA.

La sindaca Raggi con un colpo di coda – proprio a ridosso di quella che sarebbe dovuta essere la prima udienza del suo processo – grazie alla richiesta di giudizio immediato è riuscita a rimandare le sue beghe giudiziarie senza rischiare di intaccare la campagna elettorale ai suoi amici pentastellati. Ricordiamo, per dovere di cronaca, che sia Alemanno e la sua giunta, come per Ignazio Marino e i suoi collaboratori, la costituzione come parte civile del Campidoglio è sempre stata imposta come un atto dovuto e un obbligatorio gesto di lealtà istituzionale. Ma si sa, i grillini quando si tratta di parlare sono sempre i paladini della legalità, dell’onestà e della trasparenza, il problema si pone quando si tratta di passare ai fatti!